L’Italia sceglie i 45 poli d’innovazione digitale che saranno candidati a diventare European Digital Innovation Hubs

Giunge a una svolta importante la partita degli European Digital Innovation Hubs (EDIH), i poli d’innovazione digitale che dovranno assicurare la transizione digitale dell’industria, con particolare riferimento alle PMI, e della pubblica amministrazione attraverso l’adozione delle tecnologie digitali avanzate, con particolare focalizzazione su Intelligenza Artificiale, High Performance Computing e Cyber Security.

Sono infatti stati comunicati i nomi dei 45 progetti ritenuti idonei a partecipare alla seconda fase di selezione che avverrà in sede europea. Il superamento della preselezione nazionale non costituisce diritto all’assegnazione delle risorse nazionali ma è condizione necessaria per accedere alla successiva fase di selezione europea, all’esito della quale saranno individuati i poli che costituiscono la prima rete EDIH. A questi la Commissione affiderà il contratto di sovvenzione (grant agreement) per i primi 36 mesi con la possibilità, a seguito di una valutazione della Commissione stessa, di estenderne la durata di ulteriori 48 mesi.


Gli EDIH selezionati per l’Italia stipuleranno, a seguire, un contratto con il Ministero dello Sviluppo Economico relativo alle agevolazioni del cofinanziamento nazionale. Le agevolazioni che riceveranno gli EDIH si compongono quindi di una quota europea e di una quota nazionale.


Tra i progetti selezionati a partecipare alla vera e propria “call” ristretta europea vi sono quelli guidati dai Competence Center: Bi-Rex++ capitanato dal bolognese Bi-Rex; Artes 5.0 capitanato dal toscano Artes, EDIH Lombardia capitanato dal milanese Made, Neural capitanato dl veneto Smact, Network for European Security and Trust capitanato dal romano Cyber 4.0, Expand capitanato dal torinese Cim 4.0, Amave capitanato dal competence genovese Start 4.0 e l'EDIH Abruzzo e Molise di cui fa parte anche Agenzia di Sviluppo, Azienda speciale della Camera di Commercio Chieti Pescara.


Leggi la news completa e scarica l'elenco dei Poli nazionali candidati alla call ristretta europea per la selezione degli EDIH.

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico