Fondi del Governo Italiano per esportare vino italiano in Australia

Vinitalia Down Under. Evento dedicato alla promozione e alla valorizzazione dei vini e delle certificazioni di origine italiana a Melbourne (Australia) dal 26 a 27 Ottobre 2014.

Il Vinitalia Down Under 2014 vedrà la compartecipazione di Veronafiere e l’intervento speciale del Ministero per lo Sviluppo Economico (MiSE), attraverso il progetto Italian Wine Meets Australia, Piano di Promozione Straordinaria del Made in Italy – Campagna promozionale del vino italiano in Australia.
L’evento, in programma a Melbourne il 26 e 27 ottobre 2014, è ideato e realizzato dalla CCIE di Melbourne con gli obiettivi di promuovere la vendita di vini italiani in Australia, introdurre nuove etichette e sostenere il processo di formazione/informazione dei consumatori finali sulle certificazioni IGT, DOC e DOCG.
Il successo registrato nel 2013, certificato dalla conclusione di accordi da parte delle aziende partecipanti con gli importatori locali, ha confermato l’efficacia del format e suscitato l’interesse di autorevoli attori internazionali del mondo del vino e delle istituzioni italiane che hanno deciso di collaborare e sostenere l’evento.

La partecipazione straordinaria del Ministero consentirà l’abbattimento dei costi di partecipazione per le aziende/enti italiani partecipanti.

Come nasce l’idea del Vinitalia Down Under
L’iniziativa della CCIE di Melbourne nasce dall’analisi delle tendenze del mercato vinicolo, dalla lettura dei dati sui consumi e dal monitoraggio dei trend sulla popolarità e l’interesse che il vino italiano registra da parte del consumatore australiano. In Australia il consumo di vino sta riducendo sempre più le sue distanze da quello della birra. Gli ultimi dati rilasciati dall’Australian Bureau of Statisitcs dicono che il vino rappresenta il 37% del consumo generale di alcolici incontro la birra che detiene il primo posto con il 41%. Il consumo procapite medio in Australia ha raggiunto i 30 litri ed il trend è in crescita. Negli ultimi anni le importazioni di vini italiani nel nuovo continente sono cresciute del +32.8% in termini di volumi, nel 2013 sono stati 8.9 i milioni di litri di vino importati dall’Italia, per un valore totale di 27.5 milioni di euro. Confrontando questi dati con il valore del consumo totale di vino in Australia, complessivamente pari a circa 537 milioni di litri, le prospettive di incrementare la quota di prodotto italiano sono evidenti.
In questo scenario la CCIE di Melbourne realizzerà il Vinitalia Down Under, un evento esclusivo che avrà come focus l’esposizione di vino italiano e dei suoi produttori, una boutique expo che offrirà al vasto pubblico ed agli addetti ai lavori l’opportunità di sperimentare le peculiarità del vino italiano e approfondire la conoscenza delle certificazioni di origine.

A chi è rivolto il progetto? Espositori e Target
Il progetto è rivolto in maniera specifica a produttori, consorzi di tutela e cooperative produttive italiane di vini certificati IGT, DOC e DOCG non ancora distribuiti in Australia, così come ad importatori australiani di vino italiano certificato. Sono chiamati a partecipare all’evento anche enti istituzionali quali Regioni e Camere di Commercio interessate alla promozione delle produzioni locali e dei rispettivi luoghi di origine.
L’evento sarà promosso a un target di operatori qualificati tra i quali importatori australiani interessati al vino italiano e rappresentanti del settore Ho.Re.Ca., oltre al vasto pubblico australiano, sempre più informato e sensibile alle caratteristiche del prodotto italiano.

In cosa consiste l’evento?
Una boutique expo: in una centralissima location esclusiva in cui i soggetti coinvolti potranno presentare e far assaggiare i loro vini ed interagire con il pubblico all’interno di uno proprio spazio espositivo. Gli espositori godranno di uno proprio stand con grafiche personalizzate, dotato di tutti gli accessori ed i confort necessari per effettuare una degustazione professionale ed intrattenersi con i propri potenziali clienti.
Vinitaly International Academy: Vinitalia Down Under ospiterà, all’interno del salone espositivo, Vinitaly International Academy, programma di executive wine seminars di alto livello organizzata da Veronafiere e Vinitaly International e presentata dal Dr. Ian D’agata. Un vero evento nell’evento che costituirà un ulteriore momento esclusivo per formare e informare il pubblico e gli operatori australiani sulle varietà vinicole italiane, sulle loro peculiarità e sui loro legami con il territorio e le tradizioni locali (www.vinitalyinternational.com).
Un evento fortemente commerciale per le aziende partecipanti che potranno avvalersi di un’assistenza dedicata da parte della CCIE per l’organizzazione di incontri mirati con potenziali controparti australiane interessate a sviluppare delle partnership commerciali. Nel caso di vini non ancora distribuiti il focus sarà sugli operatori specializzati nell’import di vini italiani, nel caso di vini già distribuiti gli incontri si focalizzeranno con rappresentanti del canale Ho.Re.Ca.

Costi di partecipazione
Grazie all’intervento speciale del MiSE, i costi di partecipazione diretta all’edizione 2014 del VDU saranno azzerati.
Rimarranno a carico delle aziende i costi per l’eventuale organizzazione di incontri B2B (servizio a richiesta) con importatori e canale Ho.Re.Ca., che prevede un’analisi preliminare delle potenzialità commerciali dell’azienda sul mercato australiano in funzione delle sue caratteristiche, degli obiettivi e della proposta di etichette. In caso di esito positivo dello studio la CCIE organizzerà un’agenda di incontri commerciali con i potenziali partner australiani, da svolgersi presso lo stand dell’azienda durante Vinitalia Down Under. Il costo è pari a EUR 700 ad agenda.
Inoltre, le aziende partecipanti dovranno sostenere le proprie spese di logistica (viaggio, alloggio, trasporto di campionatura e materiale promozionale da utilizzare durante l’evento). A tal proposito la CCIE metterà a disposizione un servizio di prenotazione viaggio e alloggio. Faciliterà inoltre la spedizione di prodotti dall’Italia attraverso il proprio partner logistico Gambogi-Vi.Sa (www.gambogi-visa.it), il quale provvederà ad una spedizione collettiva.

Come iscriversi
Le aziende interessate a partecipare all’edizione 2014 di Vinitalia Down Under sono pregate di compilare il modulo di adesione che si trova a fondo pagina e restituirlo alla CCIE all’attenzione della dr.ssa Milva Mazzuggia: email. fairs@italcham.com.au / fax. +61 3 9347 8920.
Si precisa che la partecipazione all’evento 2014 sarà limitata ad un numero massimo di 35 aziende, selezionate dalla CCIE anche in base ai risultati ottenuti un’analisi di prefattibilità sulle potenzialità commerciali delle stesse. Ricordiamo che le iscrizioni saranno aperte fino a mercoledì 23 luglio 2014.

Contatti

Per maggiori informazioni e per acquisire la documentazione necessaria per iscriversi all’evento, consultare il sito della CCIE di Melbourne.

Fonte: Agenzia di Sviluppo