Consultazione pubblica sullo “Small Business Act”

Una forte politica europea a sostegno delle piccole e medie imprese (PMI) e degli imprenditori (2015-2020).

Consultazione pubblica sullo "Small Business Act".

L’obiettivo di questa consultazione pubblica è raccogliere suggerimenti e idee su come andrebbe rivisto lo "Small Business Act" per l’Europa per portare avanti una politica europea incisiva a sostegno delle piccole e medie imprese (PMI) e degli imprenditori nel periodo 2015-2020.

Dalla sua adozione nel 2008, lo Small Business Act (SBA) ha dimostrato la sua validità come strumento politico a sostegno delle piccole e medie imprese (PMI). Sono state adottate diverse iniziative a livello UE e nazionale per migliorare il contesto in cui operano e aiutarle a crescere. È giunto il momento di riflettere su quanto può essere fatto negli anni a venire per rendere la vita più facile alle PMI.

La Commissione ha elaborato un documento di consultazione sulle misure in corso e le nuove proposte (scaricabile da questo link: http://ec.europa.eu/DocsRoom/documents/6761?locale=it ).
 
Il documento di consultazione si basa sui lavori preliminari svolti dalla rete dei rappresentanti delle PMI e tiene conto del dibattito sulla futura politica per le PMI tenutosi in occasione del Consiglio "Competitività" nel settembre 2013.
I quattro settori chiave del SBA (facilitare l’accesso ai finanziamenti e ai mercati da parte delle PMI, ridurre gli oneri amministrativi e promuovere l’imprenditorialità) rimarranno prioritari nei prossimi anni. La quinta priorità è far fronte alla carenza di lavoratori qualificati.
Il documento di consultazione contiene una breve panoramica del SBA e dei risultati conseguiti finora, una sintesi delle iniziative in corso e alcune proposte di nuove iniziative (nelle caselle di testo).
La Commissione intende raccogliere le vostre osservazioni su queste iniziative attraverso il questionario riportato di seguito.
 
Si invita a leggere il documento di consultazione prima di compilare il questionario.
In base alla volontà espressa nel questionario, i punti di vista degli intervistati potranno essere comunicati alla Commissione europea in forma esplicita o anonima.

I risultati saranno elaborati in modo aggregato e non saranno associati alla singola impresa.
 

INFO

Agenzia di Sviluppo tel. 0871.354345

 

Fonte: Commissione europea